Ospiti

L’elenco è in continuo aggiornamento, torna a trovarci!

Ama stare in equilibrio tra giornalismo, editoria e natura vissuta. Negli anni si è lanciata in un progetto di tv europea sull’arco alpino, oggi si districa tra editoria, giornalismo e natura vissuta, raccontando di viaggi e di montagna. Ha diretto la rivista ALP e scritto un libro su una spedizione di alpiniste al Pik Lenin.

Compositore, pianista e musicologo, è considerato uno dei migliori divulgatori musicali italiani. È una delle più note voci radiofoniche delle “Lezioni di musica” (seguitissima trasmissione settimanale di Rai-RadioTre). l suo ultimo libro, Lo spartito del mondo (Laterza, 2018), è dedicato alla multiculturalità, alla capacità della musica di far dialogare culture diverse. Tiene regolarmente Lezioni-Concerto al pianoforte presso molti dei più prestigiosi Enti italiani.

Luca Iaccarino (Torino, 1972) viaggia e mangia grazie a Repubblica, Lonely Planet, Vanity Fair, Dissapore, Slow Food e Identità Golose. E’ editor food di EDT e con Stefano Cavallito e Alessandro Lamacchia dirige la collana di guide ai ristoranti “I Cento”. Il suo ultimo libro è “Il gusto delle piccole cose” (Mondadori).
Ha una moglie molto paziente e due figli molto voraci.

Nipote e figlio di marinai, nasce a Napoli nel 1956, vive a Roma dal 1976 e naviga a vela dal 1985.
A maggio 2012 lascia il lavoro per partecipare, con Nanni Acquarone su Best Explorer, alla prima Spedizione italiana a vela nel Passaggio a Nord Ovest.

La ricetta di Boban Marković, serbo di origini gipsy, e della sua orchestra è all’apparenza semplice, ma a un ascolto più approfondito se ne apprezzano sfumature preziose: i fiati – proverbiali nella cultura musicale dell’Est europeo – dominano la scena con accenti jazz, funk, latini, klezmer e ska.

Realizza reportage per diverse testate, principalmente per “la Repubblica” e “National Geographic Italia”. Im giro, lontano o vicino, osserva e prova ad essere invisibile. È direttore artistico del Festival della Letteratura di Viaggio. Due versi di Baudelaire sono tra le citazioni preferite: “O sorprendenti viaggiatori! Dite, che vedeste?”

Ilija Trojanow, scrittore, viaggiatore, saggista e poeta, è nato a Sofia nel 1965. Quando aveva sei anni la sua famiglia fugge dalla Bulgaria e si rifugia prima in Africa poi in Germania. Dopo avere vissuto in molti Paesi fra cui l’India e il Sudafrica, risiede attualmente a Vienna. Fra i molti pubblicati in Germania, è stato tradotto in italiano il suo libro di maggiore successo, il romanzo "Il collezionista di mondi" (Ponte alle Grazie, 2007).

Stefano Zenni, nato a Chieti nel 1962, insegna Storia del jazz e delle musiche afroamericane al Conservatorio di Bologna. È direttore artistico di MetJazz a Prato. Tiene da anni le Lezioni di jazz presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Nutre una divorante passione per la musica e forse in un’altra vita avrebbe voluto fare il comico.

Classe ’81, è cresciuto dimostrando un pessimo senso dell’orientamento, ma sfogliando ogni sera l’atlante. Oggi disegna mappe ed è un assiduo viaggiatore, soprattutto in Medioriente e nelle città antiche. Autore di romanzi e di guide Lonely Planet, documenta i suoi viaggi con innumerevoli foto che pubblica sul sito faroutof.it.

Marzio G. Mian è tra i fondatori della società non profit The Arctic Times Project. In Italia fa parte di The River Journal, progetto di racconto multimediale attraverso i grandi fiumi del mondo. Ha realizzato inchieste e reportage in 56 paesi. Nel 2018 è uscito per Neri Pozza “Artico. La battaglia per il Grande Nord”.

Nato e cresciuto nel sud dell’Inghilterra, Duncan scrive per Lonely Planet da più di 15 anni. Nel corso di questa collaborazione ha percorso migliaia di chilometri su e giù per l’Italia, ormai sua terra d’adozione, e ha partecipato alla stesura di numerose guide tra cui Roma, Sardegna, Sicilia, Piemonte e Napoli. Ha scritto articoli sull’Italia per The Times, The Independent e Evening Standard, oltre che per diversi siti web. Vive tra le colline dei Castelli Romani.

C’è una Siria che profuma di pace, amore, tolleranza e voglia di ballare.
È quella di Omar Souleyman, cantante e animatore da festa senza confini, star da festival internazionali. Sintetizzatori, batterie elettroniche, melodie arabe, gioia e malinconia sono le suggestioni dell’artista siriano ospite a Rimini sullo slancio del disco “To Syria With Love”.

Alessio Romano è nato a Pescara nel 1978. Il suo primo romanzo è uscito nel 2006 con il titolo Paradise for all (Fazi editore), un giallo ambientato alla Scuola Holden – dove ha studiato Tecniche della narrazione e oggi insegna – salutato dal critico del «Corriere della Sera» Antonio d’Orrico, come “uno dei migliori esordi della stagione”. È autore di Solo sigari quando è festa (Bompiani 2015) e curatore della raccolta di racconti Gli stonati. Manifesto letterario per la legalizzazione della cannabis (NEO edizioni, 2017).

Paolo Giordano è nato a Torino nel 1982. È autore di tre romanzi: La solitudine dei numeri primi (Mondadori 2008, Premio Strega e Premio Campiello Opera Prima), Il corpo umano (Mondadori 2012) e Il nero e l'argento (Einaudi 2014). Ha scritto per il teatro e collabora con "Il Corriere della Sera". (Foto © Daniel Mordzinski)

Ph.D. in Near Eastern Studies presso la New York University. Insegna Cultura araba alla Statale di Milano. Si occupa di questioni di genere e storia delle donne nel mondo musulmano. Nel 2017 ha ricevuto il premio nazionale MIBACT alla carriera per il lavoro di traduzione dal persiano e la diffusione della cultura persona in Italia. L’ultima monografia è Diario Persiano. Viaggio sentimentale in Iran (Il Mulino 2017).

Pianificare il viaggio, Trieste e il Carso; Mare e laguna; Pordenone, i Magredi e le Valli Pordenonesi; Le montagne; Friuli Venezia Giulia oggi Piero Pasini, classe 1980, ha una tessera da giornalista in tasca e un dottorato in Storia Sociale appeso al muro. Scrive per testate nazionali, collabora con università italiane, ha scritto altre tre guide Lonely Planet prima di questa e non intende smettere. Quel che è certo è che non smetterà mai di viaggiare e scrivere.

James Nestor, scrittore e giornalista, collabora con diversi periodici anglosassoni fra cui «The New York Times», «San Francisco Chronicle», «Salon», «Men’s Journal», «National Geographic» e «The Atavist». Ha pubblicato i volumi Get High Now (Without Drugs) (2009) e Half-Safe (2013). Nel 2015 EDT ha pubblicato Il respiro degli abissi, un viaggio negli abissi marini che è insieme un percorso alla scoperta dell’uomo, delle sue origini e delle sue capacità smarrite.