Caccia sottile tra i tesori

Orto Botanico, 30 giugno – 1-2 luglio 2017

Caccia sottile

Una caratteristica dei nostri viaggi è che su superfici sempre più vaste si riesce a vedere sempre di meno. (…) Questo è uno dei motivi per cui ci si dedica alle cacce sottili: rimpicciolendo – o meglio affinando – le unità di misura, il mondo si ingrandisce e aumenta la sua varietà”. da Ernst Junger, ” Cacce Sottili”

Il cantiere dedicato all’illustrazione sotto la guida esperta di un cacciatore sperimentato, maestro del carnet de voyage.
Stefano Faravelli pittore filosofo, dal 1989 autore di taccuini di viaggio cura un laboratorio per debuttanti desiderosi di cimentarsi in una tecnica relativamente accessibile, o per consumati frequentatori del genere, desiderosi di confrontarsi con il maestro e ricevere consigli, e scambiare emozioni e idee con gli altri partecipanti.

Una “caccia sottile” a Bergamo “affinando” lo sguardo in cerca della bellezza discreta di una delle più straordinarie città italiane. Territorio di caccia: la foresta di simboli e segni della Città Alta, tra piazze rinascimentali e vicoli medioevali.
Una tribù di cacciatori itineranti armati degli strumenti sensibili del taccuino: penne, pennelli e colori, per disegnare dettagli e raccontare storie.
Sulle tracce di affreschi nascosti e rare iconografie gentilizie. All’inseguimento di draghi romanici sui portali delle chiese e di moderne calligrafie urbane.

www.stefanofaravelli.it

null

Dove

Orto Botanico, Sala Viscontea (Venerdì 30/06)

Palazzo Terzi (Sabato 1/07 e Domenica 2/07)

null

Quando

Venerdì 30 giugno, ore 16,00-17,30
Sabato 01 luglio, ore 9,30 – 13,00 – ore 14,30 – 18,00
Domenica 02 luglio, ore 9,30 – 11,30 – ore 14,30-18,00
null

Costo

euro 200
null

Info

Francesca Faravelli  –  tel.  349 193 5057

 

Cantiere con Stefano Faravelli